Giuseppe Micciarelli

Giuseppe Micciarelli è filosofo politico e sociologo del diritto, lavora all’Università degli Studi di Salerno e fa parte del collegio dei docenti del Master ProPart dello IUAV. Fa parte dell’Institute of radical imagination, un think tank di ricercatori/trici, artisti/e di tutto il mondo impegnato a praticare e pensare altre forme di studio e attivismo.

È autore di numerosi saggi per riviste internazionali sui temi delle trasformazioni della democrazia e delle istituzioni, sui beni comuni e i processi democratici. Molti materiali di divulgazione scientifica sono disponibili su piattaforme open access, tra cui https://unisa-it.academia.edu/giuseppemicciarelli. Nel luglio 2019 è stato insignito dell’Elinor Ostrom Award, il più importante riconoscimento mondiale sulla difesa e la gestione dei commons (https://elinorostromaward.org/2019-awardees).Sta sviluppando la metodologia dell’hacking politico-giuridico, per ribaltare i meccanismi che pongono pratiche di conflitto e movimenti sociali davanti alla sterile dicotomia tra dispositivi di cattura e antagonismi identitari. Come ricercatore e attivista è impegnato nella creazione e implementazione di nuove istituzioni partecipative, su scala locale e transnazionale, svolgendo attività di advocacy per numerose associazioni, spazi sociali, reti ed enti locali. 

È ad hoc expert for Local Governance, urban renewal e arts and culture del European Union URBACT program – Driving the change for Better Cities. Attualmente è inoltre Presidente dell’Osservatorio permanente sui beni comuni e i diritti fondamentali della città di Napoli.